Passa ai contenuti principali

Post

Da Ottobre in poi...

Post recenti

Il quaderno dei desideri

Questa estate in una ben fornita libreria nel piccolo centro di Molveno ho scoperto i prodotti "Edizioni del Baldo".
Me ne sono innamorata per colori, grafica, temi ed idee.

Ho preso diversi regalini da riportare, ma anche qualcosa per me, come questo quaderno:




Mi piace come è strutturato.
Nella prima pagina vi sono dei disegni così carini e rilassanti, oltre al nome, vi è lo spazio per indicare la data di inizio.
Come fosse un protocollo d'impegno.

Poi un incipit da memorizzare "Se si desidera occorre desiderare molto".

Il verbo desiderare l' ho sempre associato a sognare.
Ed a volte questa parola mi ha spaventato, tanto da convincermi di non aver più bisogno di sperare o credere in qualcosa o in altro.

Ma poi accade che non se ne riesca a far meno!
Bramare qualcosa è linfa vitale!
E' realizzare un progetto personale.
E' dare forma a sé stessi.

Ad oggi il mio "desiderabilia super aurum" è formato da 35 punti!
Di getto ho dato voce con …

Come ti divento bella

Mercoledì scorso mi sono presa del tempo per me.

Nessuna uscita con amiche.

Mi sono organizzata per passare una serata con me stessa!

Da tanto lo volevo fare, complice una nuova spinta interiore maturata durante le vacanze, non ho perso tempo.

Ho lavorato come tutti gli altri giorni, ma una volta uscita dall'ufficio sono andata a fare la piega da un parrucchiere, dove non ero mai stata.
Mi piace sperimentare e cambiare.

Ne sono uscita soddisfatta e con la testa in ordine.
Mi sono rilassata dal momento in cui sono entrata, ho optato per un bello shampoo idratante con tanto di maschera.

Ma lo scopo della mia "libera uscita" non era questo.

La direzione finale era per me il cinema.

Avevo sentito parlare del film "Come ti divento bella", uscito negli States ad Aprile (I feel pretty).
La locandina mi attirava, l'idea di vedere una commedia americana pure.
Una serata leggera e divertente.




Arrivata al Cinema ho scelto lo spettacolo delle 19.55, lasciandomi c…

"Non è vero che abbiamo poco tempo: la verità è che ne perdiamo molto" (Seneca)

Torno qui.

In questi mesi di silenzio sono accadute diverse cose.

Brutte e belle, ma siamo ancora qui.

Di nuovo.
Ed ancora.

Ho un gran desiderio di riprendere a scrivere ma di farlo alla vecchia maniera.
Appartengo alla "old school", chi ha un piccolo blog penso possa capirmi.

Vi ricordate com'era prima dell' arrivo di Facebook ed Instagram?

Ci penso da diverse sere.
Come tutto è cambiato!

Da sempre ho un rapporto di amore ed odio con i social.
L'idea di esserne in qualche modo "dipendente" mi infastidisce.
E non poco.

Non ho mai amato le dipendenze.
Non ho mai avuto un vizio.
Non conosco la dipendenza affettiva.
Non mi incantano i richiami "materiali".

Amo la libertà.

Finito il liceo mi sono cercata subito un lavoro part time per avere un mio piccolo stipendio, nonostante potessi permettermi di stare a casa ed essere totalmente mantenuta durante il corso degli studi universitari.

Sono nata così.
Se chiedo a mia madre di descrivermi com…

Ad Arezzo: Mercatino Tirolese e Casa di Babbo Natale

 Questa estate per il nostro viaggio in auto era prevista inizialmente una sosta ad Arezzo. Poi per questioni logistiche ci siamo fermati a Ferrara. Mentre cercavo informazioni su questa città toscana, ho scoperto che da qualche anno tra Novembre e Dicembre qui viene allestito un vero e proprio Villaggio Tirolese e La Casa di babbo Natale. Così ad Agosto ho deciso che ci sarei andata con la mia famiglia. Sabato scorso siamo partiti, abbiamo scelto per il nostro soggiorno l'Hotel Minerva. Ottima soluzione, soprattutto per la pulizia, la cortesia, disponibilità e professionalità del personale. Inoltre il loro ristorante è valido, da provare. Trovato in super offerta su Expedia. Non troppo lontano dal centro, che abbiamo provveduto a raggiungere con taxi in pochi minuti. Trovare un parcheggio vicino alla nostra meta sarebbe stato difficilissimo, (inoltre è piovuto e ha fatto freddo). Se dovessi tornare ad Arezzo lo risceglierei sicuramente. Arrivati in Piazza Grande siamo stati sub…

Tre ore per la vita, MIA.

Avevo bisogno di prendere del tempo per ME. Di trascorrere qualche ora in beata solitudine. Un giorno da diversificare. Queste ultime settimane le ho vissute in modo pesante. Sono state stancanti. Le ho sentite strette. Mi sono ritrovata in affanno. Così mi sono organizzata per andare a prendermi una rigenerante "boccata di ossigeno". Ieri a Roma vi è stata la presentazione dell'ultimo libro di Csaba dalla Zorza, autrice e food writer che seguo da anni, alla quale devo molto della mia evoluzione in fatto di gusti a tavola, ma non solo. Ho acquistato il suo libro su Amazon: "Honestly Good" - Guido Tommasi Editore. L'ho letto velocemente. Mi è piaciuto molto per contenuti, grafica e fotografia. Un libro interessante dentro e fuori, per me che sto sperimentando un "nuovo modo di cucinare, mangiare e stare bene". Ci sono delle ricette che proverò molto presto. L'evento si è tenuto da Feltrinelli RED in pieno centro. Csaba è una donna di classe, el…

Passione porridge

Dal mese di Luglio ho modificato il mio modo di nutrirmi.
Sono stata costretta a causa di problemi di salute.

L'unico modo per stare bene e non avere dolori per me era quello di seguire una sana ed equilibrata alimentazione, evitando determinati cibi.

Sinceramente all'inizio mi sentivo "malata".
Non poter mangiare tutto quello che volevo, con la paura costante di sentirmi male, mi ha reso nervosa ed a tratti triste e depressa.

Per me, che sono stata sempre una "buona forchetta", accettare questo cambiamento non è stato facile.

Ho dovuto lavorare in primis di testa.

Uscire dal vittimismo e dall'idea di sentirmi a dieta per sempre è stata la mia resilienza.
La mia soluzione è stata nel cercare un nuovo stile di vita, a partire dalla tavola.

Un approccio consapevole, studiato, misurato.
Ma allo stesso tempo gustoso, sano, colorato, buono e bello da vedersi.

Oggi sono felice dei risultati raggiunti.

Sono dimagrita, mi sento meglio (ancora non benissimo, ma …