Passa ai contenuti principali

Post

31 Agosto 2021 - Una mattina

Post recenti

FIX FIT - 30 minuti

Complici i vari lockdown, i kg presi tra la gravidanza e la pandemia e quel senso di pesantezza alle gambe, mi sono decisa a riprendere un minimo di attività fisica.  Con l'alimentazione ho i miei alti e bassi, ma in generale riesco ad essere più coerente.  A volte non mangio per mancanza di tempo o butto giù qualcosa al volo. Ma quando riesco a mettermi con calma davanti ai fornelli, cucino sempre sano e gustoso! Mentre ritagliarmi del tempo per uscire a fare una passeggiata/corsetta mi risulta davvero impossibile. Lo smart working, la gestione ed organizzazione della casa prendono il sopravvento e la mia "ora d'aria" passa in secondo piano. Non mi sono lasciata abbattere. Ho trovato un buon compromesso. Ho scoperto il sito FIX FIT, grazie al quale riesco ad "allenarmi" a casa in poco tempo ma con buoni risultati sia a livello fisico che psicologico. Ed in questo appuntamento non sono (quasi mai) da sola.  Mi collego con la mia amica Emanuela.  Come facciam

OPEN

Come si ricomincia a scrivere un blog dopo averlo lasciato riposare nel "cassetto" per più di due anni? Sono tornata, in silenzio, ogni tanto qui a rileggere ed a rileggermi. Il desiderio di riprendere a battere le dita sulla tastiera c'è sempre stato. E' mancato altro.  Il tempo certamente, ma anche il fluire dei pensieri. Oggi ho aperto e mi sono lasciata andare! Come state? Potrei riprendere da dove ho lasciato ma non sarebbe così semplice. Non solo per il fatto che c'è di mezzo oltre un anno di pandemia. Sopratutto c'è tanta vita! Nel 2018, nello specifico nei giorni dal 13 al 18 Dicembre, la mia esistenza è stata piacevolmente "sconvolta". Il giorno di Santa Lucia ho firmato il primo contratto a tempo indeterminato della mia vita. Conquistato dopo circa venti anni di precariato. E proprio nei giorni a seguire, si stima che io sia rimasta incinta. Di due gemelli. Due maschietti. Nati ad Agosto del 2019. Così da mamma di una dolce bambina, sono di

Ultimo giorno della Merla

Ultimo giorno di Gennaio, ultimo giorno della Merla. Questa mattina ho trovato la macchina ghiacciata. Ho usato il mio mitico spray per "sghiacciare" ed  il tergicristallo con pochi minuti è tornato libero e nitido. Questo mese è stato più lungo di quanto immaginassi. Ma ogni anno lo è, speriamo Febbraio sia davvero breve così da avvicinarci sempre di più alla mia amata Primavera! Anche se il freddo non mi dispiace, io soffro di più il caldo. Con le basse temperature mi sento ritemprata! Mi copro per bene quando esco ed in casa mi piace l'idea di una bella tazza calda di cioccolata, davanti al caminetto, in veranda con un rosso tramonto alla finestra. Non solo, anche un bel bagno caldo con oli essenziali, schiuma, candele e musica. Con un bel pigiama caldo, sotto il piumone, a leggere un libro con una luce calda. Una gustosa zuppa di sera. Il mio latte bollente con orzo, miele e cannella, la mattina. Il cachemire dei miei soffici maglioni,

Periodicamente, ci sta!

Ogni tanto sento il bisogno di prendere le distanze da Instagram e Facebook. Questo è uno di quei periodi in cui mi disturba qualcosa nello scorrere le bacheche! Nel collegarmi vi è una sorta di insofferenza. Mia. Per quello che vedo, che percepisco e mi arriva. A parte qualche raro caso, vedo molta "artificiosità". Un forte desiderio di affermazione, di consenso, di bisogno di essere un esempio per qualcuno. Di essere "acclamato", taggato, citato ed inneggiato. Spesso viene utilizzata la parola "ispirazione" e "mito"per alcuni profili, questo comporta un "copia ed incolla" a volte imbarazzante. Si fatica a trovare la semplice "particolarità" di una vita quotidiana sincera delle persone. Ci si trasforma in personaggi, che devono rispettare diverse regole ed entrare in un sistema che richiede un'esposizione ed un coinvolgimento, che si trasforma in un "protagonismo" esasperato. Io non potrei viv

2018, ciao!

Il 2018 non è stato un anno facile, mi ha visto affrontare diverse difficoltà. Una su tutte il nostro terzo aborto spontaneo con raschiamento. Esperienza devastante, che mi ha fatto a pezzi. Ho sentito il cuore sgretolarsi e la testa scoppiare dalle domande senza risposte. E' stato uno dei momenti più difficili della mia Vita, in cui mi sono sentita "vittima di una stregoneria". Mi sono sin da subito resa conto di non essere in grado di uscirne fuori da sola e che nemmeno "SOLO" l' Amore dei miei cari potesse essere la soluzione. A volte anche l'Amore non basta, ho avuto infatti bisogno di persone competenti, che sapessero di cosa parlavo e cosa provavo. Mi sono rivolta allo sportello SOS MAMMA e da Marzo sono seguita da uno staff medico specializzato, che mi ha aiutato e mi sta ancora aiutando tantissimo. Non mi sono chiusa in me stessa come in passato, ho affrontato il dolore e davanti al suo tuono non mi sono tappata le orecchie. Non

Fine Novembre

Questo mese è volato via. Ha avuto un ritmo "galoppante", che si è esaurito in una lunga corsa. Sono stati 30 giorni impegnativi e pieni. Rincorsi. Tirando le somme, non è stato un mese negativo. Faticoso, quello sì. Ma anche costruttivo. Mi è sembrato un periodo di passaggio necessario per arrivare al Natale con lo spirito giusto. Una sorta di fase preparatoria. Quest'anno vorrei iniziare ad addobbare la casa con un po' di anticipo. Ho quasi sempre rispettato la tradizione dell' 8 Dicembre, ma mi piacerebbe organizzarmi in anticipo e meglio. Intanto questo fine settimana mi aspettano le mie "amate" pulizie selvagge. Ho deciso ieri sera, tornando dall'ennesima giornata trascorsa fuori casa, che sabato mattina sarebbe stato il giorno X per ripristinare ordine e decoro. Sono rimasta indietro con le lavatrici e spero tanto che non piova! Così potrò recuperare per poi sistemare anche armadi e cassettiere. Ho in mente di fare un po